Da oggi una sanzione di 300 euro per chi butta un mozzicone a terra

È stato approvato ieri il Collegato Ambiente: multe salate per chi sporca le strade ed i luoghi pubblici 

Tolleranza zero per gli incivili che sporcano le strade buttando a terra mozziconi di sigaretta, cartacce, bottiglie e quant’altro. E’ stato approvato ieri il Collegato Ambiente, un pacchetto di misure relativo al rispetto dell’ambiente e del suolo pubblico, che sanziona pesantemente le persone che imbrattano. Pertanto, con decorrenza immediata chi verrà trovato a gettare in terra lo scontrino del negozio, i fazzoletti di carta, il chewing gum, le cartacce o altri rifiuti di piccole dimensioni, rischia fino a 150 euro di multa. Mentre, la sanzione aumenta fino a 300 euro per i fumatori che hanno la cattiva abitudine di spegnere la sigaretta sul marciapiede o in strada. D’altro canto, i Comuni dovranno invece provvedere a dotare di appositi cestini o raccoglitori, le strade, i parchi ed i luoghi pubblici. Tra le altre novità del provvedimento, la restituzione delle bottiglie di acqua e birra ai commercianti. Infatti, tornerà in via sperimentale e su base volontaria, il cosiddetto “vuoto a rendere” nei bar, negli alberghi e nei ristoranti, che potranno decidere di applicare una cauzione al momento dell’acquisto, restituendo i soldi se il cliente torna a consegnare il contenitore vuoto.


In questo articolo: