Cugusi: “Assessore, non è colpa dei cagliaritani se la città è sporca”

Altissima tensione nel centrosinistra in Consiglio comunale sul caos rifiuti. Cugusi: “L’assessore Paola Loi rifletta sui pochi risultati da lei conseguiti, e la smetta di dare le colpe ai cittadini sulla scarsa pulizia di Cagliari. Non è solo un problema di educazione”

Maggioranza ad altissima tensione a Cagliari, sul problema della città sporca. Sui cassonetti che esplodono e sui giovani che si ubriacano devastando, la domenica mattina, viale Fra Ignazio dopo il botellon. Dure le accuse di Claudio Cugusi, consigliere di La Base, all’assessore Paola Loi: “In Consiglio comunale ho illustrato l’interrogazione sui cassonetti del vetro e della plastica in viale Fra Ignazio- spiega Cugusi- l’assessore Loi ha totalmente glissato sulla mia richiesta affermando che è un problema di educazione. Le ho dovuto rispondere, con la determinazione che conoscete e che in questi anni mi avete riconosciuto mandandomi non per caso ad amministrare Cagliari.
Credo che l’assessore Loi abbia la responsabilità primaria della pulizia della città. E anche della sua sporcizia. Non si può invocare sempre la maleducazione della gente, che pure è evidente. Non è colpa dei cittadini se l’appalto dei rifiuti e’ ancora in proroga. Ho invitato l’assessore Loi a riflettere sui pochi risultati da lei conseguiti”.