Cuglieri, la disperazione negli occhi del sindaco: “Oltre la metà del nostro territorio non esiste più, cancellato dal fuoco”

A Casteddu Online il sindaco Giovanni Panichi racconta il dramma che stanno vivendo a causa del vasto incendio che da tre giorni sta flagellando l’oristanese.
“I danni si potranno calcolare solo quando sarà spento il fuoco. Una cosa è certa, che, con una distruzione di questo tipo, i danni sono ingenti ma quantificarli in questo momento è difficile: oltre metà del territorio non esiste più”

Cuglieri – “Oltre la metà del territorio non esiste più”. A Casteddu Online il sindaco Giovanni Panichi racconta il dramma che stanno vivendo a causa del vasto incendio che da tre giorni sta flagellando l’oristanese.
“I danni si potranno calcolare solo quando sarà spento il fuoco. Una cosa è certa, che, con una distruzione di questo tipo, i danni sono ingenti ma quantificarli in questo momento è difficile: oltre metà del territorio non esiste più”.
Chi ha dovuto abbandonare le proprie case entro oggi potrà fare rientro.
Sono tante le manifestazioni di solidarietà che in queste ore stanno giungendo nei luoghi colpiti, “stanno arrivando molte cose ma in mezzo ad una emergenza è difficilissimo riuscire a gestire anche questo.
Fra qualche giorno, quando l’incendio sarà finalmente estinto, noi saremo anche organizzarti per affrontare tutti i problemi”.
“Il primo passaggio è la dichiarazione dello stato di emergenza per attivare immediatamente tutte le azioni che richiedono la massima rapidità. Occorre lavorare per spegnere definitivamente le fiamme, avviare subito le bonifiche dei territori colpiti, assistere le persone sfollate e garantire l’assistenza alle aziende per la cura degli animali”.  Lo hanno dichiarato il deputato Ugo Cappellacci (FI) e il consigliere regionale del territorio Emanuele Cera, accompagnati da un gruppo di amministratori locali, al termine del sopralluogo nei territori interessati dall’incendio devastante e dall’incontro con il sindaco di Cuglieri, Giovanni Panichi e con il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Roberto Bonfiglio. “Abbiamo voluto esprimere il senso di gratitudine verso le donne e gli uomini che in queste ore sono in prima linea nella lotta contro il fuoco con una vicinanza non di circostanza, ma operativa. Dal centro operativo di Cuglieri – proseguono Cappellacci e Cera- la riunione è proseguita in collegamento telefonico con il ministro degli Affari Regionali e capo delegazione di Forza Italia al Governo, Mariastella Gelmini, affinché il primo cittadino potesse illustrare la situazione e rappresentare direttamente le istanze del territorio al Governo. Occorre una stima celere dei danni per poter attivare al più presto possibile misure di sostegno alle famiglie e alle imprese gravemente danneggiate. Queste sono le azioni da compiere nell’immediato ma chiediamo al Governo anche una serie di iniziative da compiere anche quando l’emergenza sarà cessata: sono necessarie attività di prevenzione, presidi stabili ed efficaci nel territorio, anche con una maggiore presenza di Canadair, perché la Sardegna possa dire una volta per tutte ‘mai più”.
(Foto: Marco Marrosu)


In questo articolo: