Crocerossina aggredita a Cagliari, l’Ateneo: “Un presidio delle forze dell’ordine nei luoghi frequentati dagli studenti”

L’Università di Cagliari esprime piena solidarietà a Natalia la studentessa che ha denunciato l’aggressione subita mentre si recava alla mensa universitaria e ha chiesto un maggiore presidio delle zone frequentate dalle studentesse e dagli studenti universitari

L’Università di Cagliari esprime piena solidarietà alla studentessa che ha denunciato l’aggressione subita la sera del 10 Gennaio lungo il tragitto verso la mensa universitaria di via Sulcis.

L’obiettivo di garantire a tutte e tutti la massima sicurezza nella partecipazione alla vita universitaria costituisce il focus dell’impegno attivo portato avanti da UniCa nella prevenzione e contrasto della violenza di genere in tutte le sue espressioni.

In qualità di agenzia formativa, educativa e di promozione di una cultura del rispetto e dell’uguaglianza territorialmente diffusa, entro e oltre il proprio perimetro istituzionale, l’Università di Cagliari supporta con forza la necessità di denunciare ogni episodio violento di cui si sia vittime o testimoni presso le autorità competenti, con le quali conferma un rapporto di massima e fattiva collaborazione, e di promuovere e tenere vivo il dibattito pubblico su questi temi fondamentali per la tutela e l’esercizio dei diritti di cittadinanza sostanziale di tutte e tutti.

Appreso il fatto, l’Ateneo si è prontamente attivato, con le competenti Istituzioni, chiedendo un maggiore presidio delle zone frequentate dalle studentesse e dagli studenti universitari.


In questo articolo: