Cristian Farris scomparso da Orroli, la madre a Rai 3: “Il furgone bruciato? Un depistaggio”

Il giovane calzolaio scomparso da diciassette giorni, la mamma in lacrime a “Chi L’Ha Visto?” lancia un appello: “Ditemi dove si trova mio figlio, mettetevi nei miei panni. Non era mai stato nelle campagne di Escalaplano, chi sa la verità parli”

Diciassette giorni di angoscia, tra ricerche nelle campagne del Nuorese e “tour” anche a Cagliari. Nulla di nulla: di Cristian Farris, 28 anni, non c’è traccia. Anche il grande spiegamento di carabinieri e Corpo forestale non ha dato gli esiti sperati. E la madre, Giulia Sulis, lancia un nuovo appello su Rai 3: “Mio figlio non è mai stato nelle campagne di Escalaplano, non è una sua zona. Il suo furgone, bruciato lì, è un depistaggio”, dice, con la massima convinzione, la donna. Dentro il Daily Iveco c’era anche il cellulare del ventottenne, totalmente bruciato. Nelle ore che precedono la scomparsa, avvenuta il 21 ottobre scorso, la telecamera di sorveglianza di un bar di Orroli l’ha immortalato mentre trascorre un po’ di tempo seduto ad un tavolino esterno. Il barista afferma che “era tranquillo”. Poi, verso le 20, la scomparsa: i genitori si sono accorti che Cristian Farris era sparito nel nulla solo nella matiina di martedì.

 

Stando alle informazioni date da “Chi L’Ha Visto?”, il calzolaio di Orroli avrebbe dovuto cenare insieme “a un amico che però non viveva ad Orroli”. La madre, distrutta dal dolore, è netta: “Chiunque sappia qualcosa parli. Mi rivolgo agli amici di Cristian, come si può vivere con un rimorso? Ho ancora la speranza di poter riavere mio figlio a casa”.