Covid in Sardegna, Sindia in lockdown: chiusi negozi, parchi e scuole

Lotta alla diffusione del contagio. A Sindia il sindaco ha deciso di adottare misure stringenti per contenere la pandemia

Lotta alla diffusione del contagio in Sardegna. Lockdown a Sindia, in provincia di Nuoro, dove il sindaco ha deciso di adottare misure stringenti per contenere la pandemia. Chiusi tutti i negozi, mentre è consentita la sola consegna a domicilio da parte di bar, pizzerie, ristoranti e agriturismi. Chiusi anche i parrucchieri, mentre rimarranno aperti i tabaccai, giornalai, la farmacia e i generi alimentari. Vietato ogni spostamento da e per il Comune di Sindia, salvo che per comprovate e motivate esigenze lavorative, o di studio, necessità o per motivi di salute.

 

Chiuse le aree gioco, il cimitero, la biblioteca, i giardini pubblici e i campi sportivi e il centro di aggregazione. Sospese delle attività sportive amatoriali e le lezioni in presenza a scuola. Stop al commercio ambulante e al mercato settimanale.


In questo articolo: