Cossa e Frongia (Riformatori): “Il Piano Sulcis è una scatola vuota”

A fianco del Sulcis per il riscatto del territorio

All’interno della terribile crisi che da anni flagella la Sardegna il Sulcis Iglesiente affonda in una condizione ancora peggiore. Le famiglie indigenti nell’Isola sono 108 mila, il 15% del totale (a fronte di una media nazionale del 10,3%). Nel Sulcis Iglesiente è di ben il 19%!, risultante di 35 mila disoccupati su una popolazione di 127 mila abitanti e di un reddito pro-capite che è il più basso in Italia.

Sul piano ambientale basti rammentare un unico significativo dato relativo ai rifiuti speciali: nel Sulcis-Iglesiente (già dichiarata area ad elevato rischio di crisi ambientale), per molti anni venivano prodotti circa il 65% di rifiuti speciali dell’isola. Il Piano Sulcis è, nella sostanza, una scatola vuota. Per queste ragioni condividiamo appieno le motivazioni poste a base della protesta organizzata dalla CISL e da tutti gli altri Movimenti. I Riformatori Sardi aderiscono alle legittime rivendicazioni del territorio e alle consentite manifestazioni e azioni poste in essere dal Comitato.