Cortexandra, il magazzino cinese era un maxi dormitorio: blitz dei Nas

La scoperta dei carabinieri: dentro il magazzino cinese vivevano senza autorizzazione decine di dipendenti


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Il grande magazzino cinese di Cortexandra sulla 131 non era soltanto un negozio. Era un dormitorio abusivo, con posti letto non autorizzati, dove vivenao anche dei bambini. Oggi c’è stato un blitz dei carabinieri del Nas, che hanno scoperto gli alloggi col trucco. Il magazzino sarà sigillato e sul posto operano anche Guardia di Finanza, vigili del fuoco, carabinieri di Sestu, tecnici dell’Asl. Una amxi operazione che ha consentito di verificare come in condizioni  igieniche precarie i dipendenti del negozio cinese vivessero in realtà là dentro, in una grande casa abusiva. I controlli erano scattati sulla merce irregolare, in vista delle festività natalizie. Poi la scoperta dei letti improvvisati, nel grande alloggio cinese segreto. 


In questo articolo: