Cagliari, Cilloccu: “Via i gazebo: Corso alle famiglie. Mercatini in piazza Carmine e piazza Giovanni XXIII”

L’assessora: “Addio gazebo e mercatini. Il corso e piazza Garibaldi torneranno alle famiglie cagliaritane per le passeggiate”. Ma non spariranno le manifestazioni enogastronomiche. “L’idea è quella di continuare coi percorsi di degustazione, ma all’interno dei locali e non più all’esterno. Spero di ricevere tante proposte in merito”

Addio gazebo e mercatini. Il corso e piazza Garibaldi torneranno alle famiglie cagliaritane per le passeggiate. E i mercatini? Andranno in siti alla ricerca di animazione e controllo come piazza Giovanni XXIII e piazza del Carmine. Quanto alle manifestazioni enogastronomiche i frequentatori del centro possono stare tranquilli: si terranno ancora nel corso e in piazza Garibaldi. Ma all’interno dei locali e non più all’esterno. Sono le linee di indirizzo stabilite dall’amministrazione comunale.

La decisione è stata concertata con le associazioni di categoria e i commercianti. E ha tenuto conto anche delle tante lamentele sull’inquinamento acustico nella zona.

“Il corso e piazza Garibaldi sono due luoghi straordinari della nostra città”, spiega l’assessora alle Attività produttive Marzia Cilloccu, “luoghi controllati grazie ad attività produttive di qualità che operano e apprezzati da famiglie e turisti. E lo spirito alla base della riqualificazione di questi siti è proprio quello riportare in centro le persone comuni e le famiglie. Ormai anche dalla periferia vengono per trascorrere qualche ora in piazza Garibaldi e nel corso Vittorio Emanuele II. Spazio dunque”, aggiunge, “alle famiglie e via i gazebo, anche perché le richieste cominciavano a diventare tante. L’idea è quella di favorire le attività e le manifestazioni enogastronomiche saranno organizzate all’interno delle attività stesse e non sul suolo pubblico.  L’idea”, conclude, “è quella di fare dei percorsi di degustazione che all’interno dei locali. Spero di ricevere tante proposte”.

E i mercatini? Dove saranno organizzati? “Abbiamo pensato a piazze che hanno bisogno di animazione e controllo come piazza Giovanni XXIII e piazza del Carmine”, annuncia l’assessora, “Ma io spero che mi arrivi qualche proposta seria dalla bellissima piazza San Michele”.

en.ne.