Coronavirus, Speranza: “Mascherine e distanziamento fino a quando non avremo il vaccino”

“L’emergenza coronavirus non è finita”, dice il ministro della Salute, “a livello globale l’ultima settimana è stata la più difficile”

“Abbiamo la necessità di usare con grande abnegazione le mascherine, il distanziamento e il rispetto di tutte le regole che abbiamo imparato, a partire dalla più efficace, il lavaggio delle mani, fino a quando non avremo un vaccino”. Per il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervistato da Corriere.it. l’emergenza coronavirus non è affatto finita. “In Italia e in Europa stiamo imparando a conoscere meglio il virus, ad evitare che si diffonda – spiega – ma se alziamo lo sguardo fuori dell’Italia, vediamo immagini molto complicate che arrivano dal Brasile, dal Sud America, dagli Stati Uniti, dai grandi Paesi dell’Asia. Se stiamo alla somma assoluta dei casi per giorno, l’ultima settimana è stata la più difficile a livello globale. È chiaro – ha concluso – che noi dal punto di vista italiano ed europeo vediamo un’onda un po’ più bassa, ma la soluzione definitiva arriverà con il vaccino”.  Continua a leggere su Agi.it


In questo articolo: