Coronavirus: Ryanair taglia i voli da e per Bergamo, Malpensa, Parma e Treviso

Nuovo stop ai collegamenti aerei con quattro aeroporti italiani, la comunicazione già arrivata anche a tantissimi sardi pronti a imbarcarsi: “Per fortuna c’è la possibilità di essere rimborsati”. Ecco quando partirà e quanto durerà lo stop


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Ryanair taglia altri voli per l’emergenza Coronavirus: stop alle partenze e agli arrivi negli aeroporti di Bergamo, Malpensa, Parma e Treviso. “Ryanair ha annunciato oggi (lunedì 9 marzo) ulteriori tagli ai propri operativi da/per l’Italia e all’interno del territorio nazionale, in risposta al “blocco” imposto nel weekend dal Governo Italiano per i viaggi da/per la zona arancione nel Nord Italia, oltre ad alcuni altri paesi dell’UE (Slovacchia, Repubblica Ceca, Ungheria, Malta, Romania) che limitano i voli da/verso il Nord Italia con effetto immediato”. Aerei a terra a partire da dalla mezzanotte del dieci aprile e sino a quella di mercoledì otto aprile. Sono tanti i sardi che avrebbero dovuto viaggiare con la compagnia aerea low cost e che hanno ricevuto l’email di disdetta. Tra i tanti c’è anche Cristina Piddiu, l’infermiera sarda che lavora in Emilia Romagna e che aveva lanciato un appello affinché venissero sospesi i collegamenti aerei con l’Isola in questo periodo di rischio di contagio: “Per fortuna Ryanair, tra le opzioni, include anche quella del rimborso”.

Ecco, di seguito, alcuni stralci del testo dell’email spedita dalla compagnia aerea: “Gentile cliente, siamo spiacenti di informarti che, a causa del dilagare del COVID-19 in Italia, Ryanair è stato costretto a cancellare il tuo volo.Ti preghiamo di avvisare eventuali clienti che avrebbero dovuto viaggiare con te. Stiamo provvedendo a informare ciascun cliente riguardo alla possibilità di scegliere tra il rimborso totale del costo del biglietto o l’imbarco su un volo alternativo, con la dovuta assistenza”.


In questo articolo: