Coronavirus in Italia, calano i contagi ma sale il tasso di positività: curva stabile con 546 morti

I numeri in chiaroscuro di oggi del virus in Italia: 33979 nuovi contagi contro i 37mila di ieri, ma con meno tamponi. Non c’è una risalita dunque, il virus sta frenando ma preoccupa il tasso di positività, che ieri era al 16 e oggi era al 17 per cento. Di fatto, è come uno zero a zero: le misure restrittive cominciano a dare frutti ma la battaglia come dicono gli esperti sarà lunga

Coronavirus in Italia, calano i contagi ma sale il tasso di positività: curva stabile con 546 morti. I numeri in chiaroscuro di oggi del virus in Italia: 33979 nuovi contagi contro i 37mila di ieri, ma con meno tamponi. Non c’è una risalita dunque, il virus sta frenando ma preoccupa il tasso di positività, che ieri era al 16 e oggi era al 17 per cento. Di fatto, è come uno zero a zero: le misure restrittive cominciano a dare frutti ma la battaglia come dicono gli esperti sarà lunga e sfiancante per il Paese alle prese col coprifuoco nazionale, con le tre zone e con molti divieti.

Anche in Sardegna oggi un leggero calo dei contagi e quattro morti, ma oltre cinquecento sardi si trovano ricoverati. Sono 15.183 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 370 nuovi casi, 139 rilevati attraverso attività di screening e 231 da sospetto diagnostico.

Si registrano quattro vittime (322 in tutto): due donne di 83 e 86 anni, residenti rispettivamente nella Città Metropolitana di Cagliari e nella provincia di Nuoro, e due uomini di 86 e 73 anni, residenti nella provincia del Sud Sardegna e in quella di Oristano.


In questo articolo: