Coronavirus, da lunedì test sierologico per tutti a Villasimius

Screening per tutta la popolazione. “E’ troppo comodo chiedere ai turisti il patentino sanitario e poi non sappiamo se noi stessi siamo asintomatici o meno”, dichiara Dessì, “e la stagione è alle porte. Non possiamo aspettare né lo Stato né la Regione”. Si parte giovedì prossimo. Il test è volontario. Basterà una donazione

Test per tutti gli abitanti. Succede a Villasimius che punta su uno screening a tappeto per tutta la cittadinanza e per tutte le persone che lavorano nelle stretture del comune turistico del Sarrabus.
“Sono in arrivo 3 mila test”, annuncia Gianluca Dessì, sindaco di Villasimius, “Così abbiamo risposto positivamente a un’esigenza degli albergatori e dei cittadini che volevano fare il test”.
Si parte il 14 maggio e tutto presumibilmente si concluderà entro il 18. Saranno esaminati tutti i cittadini di Villasimius over 18 che lo richiederanno, basterà una donazione (il test è stato pagato 15 euro nell’ambito di un’operazione finanziata dagli albergatori e autorizzata dalla Regione). Il procedimento è questo: l’auto entra nel tendone allestito dal 118, basterà tirare fuori il braccio per la puntura del dito. Verrà poi consegnato il numero di telefono abbinato al numero del test (l’esito è previsto entro 10 minuti). La persona positiva riceverà poi l’esito con la foto tramite un messaggio whats app.
“E’ troppo comodo chiedere ai turisti il patentino sanitario e poi non sappiamo se noi stessi siamo asintomatici o meno”, dichiara Dessì, “e la stagione è alle porte. Non possiamo aspettare né lo Stato né la Regione”.


In questo articolo: