Coronavirus, Boccia assicura: “In Italia nessun nuovo lockdown come a marzo”

Il ministro per gli Affari regionali: “Lockdown come marzo o aprile escluso, ma possono esserci interventi restrittivi con zone rosse in altre Regioni”

Il lockdown dal 15 novembre in tutta Italia? Per il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, intervenuto a “Cartabianca” su Rai 3, “non esiste, c’è una decelerazione della curva ma noi dobbiamo chiederci se le reti ospedaliere reggono e questo lo vediamo monitoraggio dopo monitoraggio. Io escludo che si possa fare un lockdown come quello di marzo e aprile, non escludo però che possano esserci altri interventi restrittivi con zone rosse anche in altre Regioni, non sarà comunque una colpa”. Le parole di Boccia sono riportate anche dall’agenzia Agi. Insomma, il rischio di una nuova “paralisi” nazionale sembra non esserci. Ma la curva dei contagi va tenuta costantemente sotto.

 

“Non c’è nessuno sconto per nessuno”, aggiunge il ministro, “la posta in palio è così alta che non consente di fare alcuna valutazione benevole. Se i dati dicono che una Regione deve essere di quel colore vi assicuro che lo diventa”. Leggi la notizia completa su Agi.it