Coronavirus, 9 morti e 375 contagiati in più in Sardegna: calano i ricoveri negli ospedali

Ancora casi a tripla cifra nell’Isola e nove vittime nelle ultime 24 ore, la più giovane aveva 66 anni. “Respirano” i reparti Covid e anche le terapie intensive: tutti i numeri

*CORONAVIRUS, AGGIORNAMENTO DATI (27 NOVEMBRE)*
COMUNICATO STAMPA
Cagliari, 27 novembre 2020 – Sono 20.419 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 375 nuovi casi, 191 rilevati attraverso attività di screening e 184 da sospetto diagnostico.
Si registrano 9 decessi (427 in tutto): sei uomini e tre donne di età compresa tra i 66 e i 96 anni. Le vittime: tre residenti nella Città Metropolitana di Cagliari, tre nella provincia di Sassari e tre nelle province di Nuoro, Oristano e Sud Sardegna.
In totale sono stati eseguiti 362.926 tamponi con un incremento di 3.334 test. Sono invece 528 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (sette in meno rispetto al dato di ieri), mentre è di 71 (-2) il numero dei pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 12.556. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 6.749 (+164) pazienti guariti, più altri 88 guariti clinicamente.
Sul territorio, di 20.419 casi positivi complessivamente accertati, 4.245 (+88) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 3.262 (+27) nel Sud Sardegna, 1.697 (+72) a Oristano, 3.715 (+91) a Nuoro, 7.500 (+97) a Sassari.


In questo articolo: