Coprifuoco dalle 22 di oggi in Sardegna, ecco tutto quello che si può fare o è vietato: ok alla notte dai fidanzati

In zona gialla gli spostamenti dalla propria residenza non saranno consentiti dalle 22 alle 5 di mattina, eccetto urgenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute, con relativa autocertificazione ad attestarlo. Tutte le regole nelle domande e risposte di Quotidiano.net


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Coprifuoco dalle 22 di oggi in Sardegna, ecco tutto quello che si può fare o è vietato. Le regole pubblicate oggi dal nostro giornale partner Quotidiano. net parlano chiaro. “In zona gialla gli spostamenti dalla propria residenza non saranno consentiti dalle 22 alle 5 di mattina, eccetto urgenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute, con relativa autocertificazione ad attestarlo. Nessun limite in entrata o uscita fra comuni e regioni, benché siano anch’esse zona gialla.

È permesso raggiungere il/la fidanzato/a per la notte e rientrare a casa la mattina dopo? La raccomandazione è di limitare gli spostamenti non necessari anche quando non è attivo il coprifuoco. Tuttavia da Dpcm, non è specificato per la zona gialla l’impedimento a trascorrere la notte al di fuori del proprio domicilio, che sia da un fidanzato o un’amica, ovviamente con tutte le necessarie protezioni e il distanziamento.

Devo tornare a casa ma sono già passate le 22, posso farlo? Il rientro al domicilio è sempre concesso. Il modulo dovrà essere esibito solo nelle ore del coprifuoco – dalle 22 alle 5 -, per giustificare il proprio spostamento che, ripetiamo, sarà ammesso solo per ragioni di lavoro, necessità, rientro al domicilio e urgenza.

Mia madre anziana vive fuori dalla mia provincia di residenza, posso andare a farle visita? In zona gialla non ci sono limitazioni agli spostamenti all’interno della regione. Vale sempre la raccomandazione di evitare la visita se non sia per motivi di necessità o salute.

Sto facendo una passeggiata, ma non correndo, e sono solo, devo indossare la mascherina? Sì. La passeggiata è considerata attività motoria e quindi prevede l’obbligo di indossare la mascherina e di mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro. Discorso diverso per l’attività sportiva – corsa, bici –, per cui non c’è obbligo di indossare la mascherina ma piuttosto di mantenere la distanza interpersonale di almeno due metri”.

Leggi le altre domande e risposte sul nostro giornale partner Quotidiano.net: https://www.ilrestodelcarlino.it/cronaca/zona-gialla-covid-1.5688408


In questo articolo: