Controlli sui treni sardi, i risultati dell’operazione “Active Shield” della polizia

210 persone identificate, 35 treni controllati,35 stazioni presidiate, 1 persona indagata per furto di un presidio di sicurezza avvenuto a bordo treno

210 persone identificate, 35 treni controllati,35 stazioni presidiate, 1 persona indagata per furto di un presidio di sicurezza avvenuto a bordo treno. Sono questi i risultati dell’operazione “ACTIVE SHIELD” fortemente voluta dal Servizio di Polizia Ferroviaria di Roma in aderenza a quanto pianificato dall’Associazione di Polizie Ferroviarie e dei Trasporti Europee RAILPOL.

L’iniziativa, in aggiunta al quotidiano lavoro di controllo e prevenzione svolto dalle donne e dagli uomini della Polizia Ferroviaria, ha avuto come obbiettivo l’intensificazione dei controlli ai viaggiatori e ai bagagli presenti a bordo dei convogli ferroviari e all’interno delle maggiori stazioni della Sardegna.

Le attività, coordinate dal Centro Operativo Compartimentale mediante i sistemi di geolocalizzazione delle pattuglie e remotizzazione delle immagini di stazione, sono state ottimizzate grazie all’utilizzo degli smartphone in dotazione alle pattuglie per il controllo in tempo reale dei documenti elettronici.


In questo articolo: