Conte fra i tenores a Cagliari canta con Todde fra mirto e cannonau

L’ex presidente del consiglio non si sottrae alla piazza e canta a cappella in via Dante per festeggiare la vittoria. VIDEO


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

“Abbiamo avuto poco tempo per festeggiare la vittoria in Sardegna perchè gli scrutini si sono protratti fino a notte fonda ma ci siamo concessi qualche mirto e qualche Cannonau”. Così il leader M5S Giuseppe Conte stasera a Diritto e rovescio.

I festeggiamenti in via Dante, fuori dalla sede del comitato elettorale di Alessandra Todde sono andati avanti a lungo, nonostante la pioggia e la stanchezza. Mirto, cannonau, balli e poi, a sorpresa, l’ex premier ha partecipato al canto dei tenores, come potete vedere dal video,  senza sottrarsi a una sfida divertente ma non facile.

Intanto, in Abruzzo 5 stelle e Pf sperano di replicare il modello Sardegna e i sondaggisti dicono che un altro colpo di scena a danno del centrodestra è possibile, proprio per l’effetto Todde.

“Dopo le manifestazioni di arroganza e tracotanza al governo esibite anche per la campagna elettorale in Sardegna” sono arrivate “le battute simpatiche” di Giorgia Meloni davanti alla stampa estera che “fanno parte di una strategia comunicativa ma non credo che i cittadini si lasceranno ammaliare da questa vis comica della presidente del Consiglio, dalle tante promesse mancate alle tante giravolte al peggioramento delle condizioni economiche del Paese, alla sanità disastrata”, ha aggiunto Conte che era volato in Sardegna il giorno del lunghissimo scrutinio insieme alla segretaria dem Elly Schlein.

 


In questo articolo: