Condizionatori ko, chiusi per otto giorni due asili nido di Selargius: “Dove portiamo i nostri figli?”

I lavori per la sostituzione dei condizionatori? In estate, e tra i genitori dei bimbi che frequentano l’asilo di via Einaudi e di Su Planu monta la protesta: “Noi lavoriamo anche a luglio, non sappiamo a chi lasciare i nostri tesori”. Il sindaco Concu: “Ci dispiace per i disagi, i nuovi dispositivi saranno di ultima generazione e ad alto risparmio energetico. Venerdì Consiglio comunale straordinario”

L’ordinanza è stata firmata dal sindaco di Selargius il ventisette giugno: chiusi gli asili nido di via Einaudi e di Su Planu per la sostituzione degli impianti di condizionamento. L’avviso ha colto di sorpresa decine di genitori – solo nella struttura di via Einaudi ci sono circa quaranta bimbi da zero a tre anni – che adesso non sanno dove portare i loro figli sino al cinque luglio prossimo. Cristiana Massidda, impiegata quarantaquattrenne, ha iscritto il figlio proprio in via Einaudi: “Ci ritroviamo senza alcuna garanzia di riapertura alla data indicata nell’ordinanza e non ci dicono quali sono le soluzioni che stanno adottando in quanto chiamiamo invano al telefono del Comune senza avere risposta. Si tratta di bambini di una fascia d’età che difficilmente vengono accolti nei centri estivi e se vengono accolti é necessario un inserimento graduale. Tutto ciò sta creando un notevole disagio a noi genitori”, afferma la donna. E proprio dal vertice dell’amministrazione comunale arriva una risposta improntata alla “pazienza”.

 

“Chiaramente comprendiamo i disagi delle famiglie e ci dispiace, ma dopo le verifiche effettuate si è resa necessaria la chiusura delle due strutture per consentire la sostituzione degli impianti, sui quali non è possibile intervenire con manutenzione ordinaria”, informa Gigi Concu. “Provvederemo quanto prima alla sostituzione dei macchinari attualmente inutilizzabili con dispositivi di ultima generazione e ad alto risparmio energetico, nel frattempo abbiamo convocato un consiglio comunale urgente, fissato questo venerdì,) per procedere con la variazione di bilancio che ci consentirà di mettere a disposizione degli uffici le risorse necessarie per l’acquisto della macchine e risolvere la questione nel più breve tempo possibile”.

 

 


In questo articolo: