Concessione di suolo pubblico: le nuove regole per il 2015

Proroghe e orari a Cagliari

Le concessioni di suolo pubblico rilasciate per l’annualità 2014, compresi i taciti rinnovi, sono prorogate per l’anno 2015 esclusivamente sino all’approvazione del Piano di Settore (Deliberazione della Giunta Comunale n. 222 del 24.12.2014 pubblicata sul sito istituzionale http://www.comune.cagliari.it/).

La proroga è subordinata all’assenza di sopraggiunti motivi di interesse pubblico, quale l’approvazione del Piano di emergenza e di evacuazione del quartiere Marina, eventuali esigenze di pubblica sicurezza, eventuali lavori pubblici da compiere nell’area oggetto della concessione.

I titolari delle concessioni che risultino in contrasto con le norme contenute nel Piano di Settore, alla data di approvazione delle stesse dovranno obbligatoriamente procedere alla rimozione totale o parziale delle occupazioni in contrasto.

In tutto il Centro Storico, gli orari delle concessioni di suolo pubblico per strutture amovibili di pertinenza di pubblici esercizi e attività commerciali, compatibilmente – in ogni caso – con gli orari della pedonalizzazione e del carico/scarico delle merci, sono i seguenti:

• dal 1 giugno al 15 ottobre

venerdì più prefestivi e festivi: dalle ore 08.00 alle ore 03.00 (del giorno successivo)
dal lunedì al giovedì: dalle ore 08.00 sino alle ore 02.00 (del giorno successivo)

• dal 16 ottobre al 30 maggio

venerdì più prefestivi e festivi: dalle ore 08.00 alle ore 2.00 (del giorno successivo)
dal lunedì al giovedì dalle ore 08.00 alle ore 01.00 (del giorno successivo)

Per perfezionare il rinnovo gli interessati dovranno presentare esclusivamente:

• Attestazione rilasciata dal tecnico incaricato, per l’annualità 2015, sulla conformità dell’occupazione rispetto alla sicurezza delle strutture murarie e non, impianti e quant’altro prospettanti lo spazio concesso, a tutela della pubblica incolumità

• Ricevuta di pagamento del canone COSAP-AIPA per l’annualità 2015

Considerato che il termine per la presentazione della documentazione era stato fissato per il 15 febbraio 2015, e non risultando pervenuta la documentazione relativa a numerose istanze di concessione, è stata disposta la proroga sino al 6 marzo 2015.