Commissariato di Quartu: “Subito un edificio nuovo con più agenti”

La denuncia di Fdi-An, con il portavoce regionale Salvatore Deidda: “E’ assurdo come devono operare gli agenti della polizia di Stato con le carenze strutturali di quei luoghi, soprattutto per una cittadina come Quartu”

Visita Fdi-An e Sap al Commissariato di Quartu S.Elena – Ci appelliamo a Istituzioni per nuovo commissariato e più agenti”.

Fratelli d’Italia, con il deputato Bruno Murgia, il Consigliere regionale Paolo Truzzu e il portavoce regionale Salvatore Deidda, hanno visitato recentemente il Commissariato di Polizia della terza città della Sardegna, ubicato in Via Firenze, per verificare quanto da tempo il Sap, Sindacato autonomo di polizia, sta denunciando. Presenti, oltre gli esponenti del Sap, il questore vicario Ferdinando Rossi che ha guidato la visita e aggiornato gli esponenti di Fdi-An.  

La terza città della Sardegna ha oggi un commissariato sottodimensionato dal punto di vista delle risorse umane e soprattutto si trova in un fabbricato non adatto a ospitare gli uffici. Inoltre, è difficile per l’utenza trovare un parcheggio in zona: gli spazi per il ricevimento del pubblico sono angusti e le denunce vengono prese in un open space che garantisce poca privacy. Esiste da tempo un’interlocuzione con l’Amministrazione cittadina per cui è stata individuata una soluzione alternativa in uno stabile pubblico attualmente non utilizzato. Ogni giorno perso nel percorrere questa strada è un giorno di colpevole ritardo, che nega a cittadini e uomini delle forze dell’ordine un ambiente dignitoso in cui operare.  

Per questo Fdi-An si appella all’Amministrazione cittadina affinché si impegni a concludere l’iter anche con la collaborazione con le altre amministrazioni dello Stato e dare così la possibilità alla città di avere un commissariato di polizia adeguato. La città di Quartu Sant’Elena ha problemi di sicurezza, sia sul litorale di Flumini che nei quartieri del centro città. A proposito è intervenuto anche Michele Pisano, dirigente di Fratelli d’Italia, già assessore e consigliere comunale nella città di Quartu Sant’Elena, sottolineando che il problema persiste da tempo e il commissariato di Quartu ha bisogno di risorse e attenzioni da parte dei “piani alti”.  

«Due anni fa presentai un’interrogazione sull’emergenza sicurezza in città, e in particolare nel quartiere di Santo Stefano. I residenti hanno bisogno di vivere in un contesto in cui non si sentano a rischio, ed è necessario creare immediatamente le condizioni perché questo avvenga». Fratelli d’Italia inoltre si impegna a presentare in ogni sede una richiesta affiché il Ministero trasferisca nella terza città della Sardegna più uomini e mezzi e assicuri da parte sua ogni azione necessaria per la realizzazione di nuovo commissariato.


In questo articolo: