Clamoroso esonero per l’allenatore del Settimo: “Insulti all’arbitro donna contro la Frassinetti”

Esonerato l’allenatore dopo la partita di calcio contro la Frassinetti, pesanti insulti contro l’arbitro Eleonora Tola: “Quello che è successo ieri sul campo è quanto di più lontano dai valori che ogni giorno insegniamo ai nostri ragazzi” comunica il direttivo”Us Settimo 1967


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Settimo San Pietro – Esonerato l’allenatore dopo la partita di calcio contro la Frassinetti, pesanti insulti contro l’arbitro Eleonora Tola: “Quello che è successo ieri sul campo è quanto di più lontano dai valori che ogni giorno insegniamo ai nostri ragazzi” comunica il direttivo”Us Settimo 1967″. Le decisioni sul campo da calcio non sono state gradite e condivise dal mister Mario Sanna che avrebbe espresso con particolare provocazione la sua contrarietà: immediati i provvedimenti della società sportiva che ha comunicato “di aver sollevato con effetto immediato il tecnico Mario Sanna dall’incarico di allenatore della 1° squadra e responsabile tecnico del settore giovanile in seguito al suo grave comportamento durante l’incontro di sabato con la Frassinetti, ringraziamo il mister per il lavoro svolto culminato con la vittoria del campionato dello scorso anno ma altresì la società non può soprassedere sui fatti e si scusa profondamente con l’arbitro e tutti il pubblico presente che ha assistito all’accaduto”.

Frasi che non meritano di essere nemmeno citate quelle espresse dall’allenatore contro la professionista. Anche il sindaco Gigi Puddu condanna l’accaduto: “Chi ha giocato a calcio sa bene che a volte la tensione e la fatica di una partita possono portare a contestare le decisioni di un arbitro che in quel momento possono sembrare ingiuste.

Ma tutto può e deve avvenire entro certi limiti e sopratutto non si dovrebbe mai andare oltre il rettangolo di gioco.

Quando questi limiti vengono oltrepassati, in particolare da chi ricopre un ruolo importante in cui si dovrebbe  essere anche da esempio e riferimento, soprattutto per i più giovani, allora diventa sacrosanta una decisione come quella adottata dalla  società US Settimo 1967 di porre fine al rapporto, anche per tutelare l’immagine di una comunità intera”.


In questo articolo: