Clamoroso Civati: “Zedda, o con noi o col Pd: candidatura a rischio”

Civati a Cagliari per la convention organizzata da Michele Piras “affonda” il sindaco di Cagliari: “Mai più alleanze con il Pd, se Zedda sarà il candidato del Pd noi faremo altre scelte più coraggiose. Scelga: o con noi o col Pd”. La convention di Serdiana diventa un clamoroso boomerang per la sinistra

Pippo Civati arriva a Cagliari per la convention di #Ci siamo e lancia un siluro a Massimo Zedda: “Non vogliamo più allearci con il Pd, se Massimo Zedda sarà il candidato del Pd dovremo pensare attentamente e ragionare sulla sua candidatura”. La sua dichiarazione, riportata dall’Unione Sarda, è il primo clamoroso effetto della convention organizzata da Michele Piras. Civati e il nuovo partito che nascerà da Sel spaccano il centrosinistra cagliaritano. Zedda rischia di ritrovarsi clamorosamente in mezzo al guado, e di scegliere se candidarsi a sindaco con il Pd abbandonando gli ormai quasi ex alleati di Sel, almeno quelli che fanno capo al movimento che unirà i vendoliani con Fassina e Civati. “Consiglio a Sel di fare altrettanto, noi non ci alleeremo con il Pd alle prossime elezioni comunali”, avverte Civati chiamato a Cagliari per #Cisiamo.

Dunque a Cagliari o Sel non si scioglie, o il nuovo partito potrebbe correre da solo tagliando fuori Massimo Zedda. “Se vogliamo essere seri dobbiamo fare scelte dolorose- dice Civati- Zedda ha la maturità per decidere. Se lui sarà il candidato del Pd senza smarcarsi dal Pd, noi dovremo prendere una decisione molto seria se sostenerlo o no. Anzi essendoci il doppio turno, non ci vogliamo fare ricattare dal partito di Renzi. Pisapia a Milano ha fatto la scelta coraggiosa di non ricandidarsi, ad esempio. Una cosa è certa: noi non ci alleeremo più con il Pd. Un Pd che non solo non è messo bene, ma che dovrebbe mettere Verdini vice premier, così almeno il patto del Nazareno diventerebbe ufficialmente patto di governo”. Civati e Fassina, lo ricordiamo, sono stati chiamati a Serdiana per gettare le basi del nuovo partito dal gruppo che fa capo al deputato Michele Piras, promotore dell’iniziativa. 

Civati lo afferma chiaramente nel video dell’Unione Sarda: separazione possibile con Zedda se starà col Pd. Dunque la convention di Serdiana rischia di diventare un vero terremoto politico nel centrosinistra a Cagliari. Perchè Zedda è stato eletto con Sel, e Sel a Cagliari si riconosce appieno nel suo sindaco. E lo difenderà a oltranza, come è giusto che sia, a costo di rompere con la corrente di Piras. Nell’estate che apre la campagna elettorale, Civati spacca la coalizione di Cagliari. Zedda in bilico per la nuova corrente civatiana che fa capo al nuovo partito #Cisiamo. All’ex minoranza civatiana del Pd strizzano l’occhio anche diversi esponenti del circolo Copernico vicino al consigliere Matteo Lecis Cocco Ortu, anche lui fedelissimo di Zedda. Ma Civati avverte: Zedda, o con noi o con il Pd. Lo stesso sindaco dovrà subito chiarire se aderirà a questo nuovo movimento o no, se farà parte di Sel, del “nuovo Sel” oppure se sceglierà di correre con la maglia del Pd. Una grana pazzesca in piena campagna elettorale, che arriva guardacaso dal movimento che non fa capo a Luciano Uras, spesso vicino al primo cittadino e al suo operato. E in molti nella sinistra si chiedono: aveva davvero senso fare un nuovo partito con i resti del Pd, solo perchè Fassina e Civati sono usciti dal Pd? Per mettere in discussione addirittura il sostegno a Zedda? Sul web sardo infuriano le polemiche. Silvia Doneddu di Sel afferma in un post: “Civati, possibilmente, can I touch you?”. Thomas Castangia in un altro post ha spiegato che a Cagliari potrebbe ancora esserci “un’alleanza non normale, ma eccezionale con il Pd”. Quindi, Castangia smentisce Civati, si o no? E come soprattutto potrebbe il Pd di Carta e Rodin allearsi con Civati a Cagliari dopo queste sue dichiarazioni che demoliscono il Pd accomunandolo a Verdini? La confusione perfetta nel nuovo partito, che ancora non c’è. Altro che #Cisiamo. Non ci siamo proprio. Nella foto, Fassina alla convention di Serdiana.


In questo articolo: