Choc a Lanusei, pesta un pensionato e lo ferisce con un cacciavite: arrestato per tentato omicidio

Un pensionato di 75 anni è stato aggredito con calci e pugni e ferito con un cacciavite  in più parti del corpo. Gli agenti del Commissariato di Lanusei questa mattina hanno tratto in arresto C.M. del 1984 con l’accusa di tentato omicidio

Gli agenti del Commissariato di Lanusei questa mattina hanno tratto in arresto C.M. del 1984 con l’accusa di tentato omicidio.

Si è cosi conclusa un’indagine lampo avviata stamane quando alle ore 7.00 in viale Italia a Lanusei un pensionato di settancinque anni è stato aggredito con calci e pugni e in seguito ferito con  un cacciavite  in più parti del corpo.

L’assalitore, ancora sporco di sangue, è stato intercettato e fermato da personale del Commissariato di P.S. di Lanusei  nelle vicinanze del luogo in cui si è consumato il reato.

La vittima è stata soccorsa da alcuni passanti,  che hanno chiesto l’intervento del 118 per le prime cure. L’anziano è stato poi trasportato all’ospedale “Nostra Signora della Mercede” di Lanusei, ove i sanitari hanno suturato con numerosi punti 15 ferite e riscontrato la frattura delle costole e dello zigomo con una prognosi quaranta giorni. Considerata la dinamica dei fatti e le ferite inferte in zone vitali il giovane lanuseino, gravato da numerosi precedenti contro la persona, è stato tratto in arresto e condotto su disposizione dell’Autorità Giudiziaria nel carcere di S. Daniele.


In questo articolo: