Choc a Decimoputzu: “Aggredita e ferita a morsi da un pastore tedesco di 50 chili, potevo morire”

Il racconto di una 38enne finita all’ospedale con un mese di cure e un delicato intervento da subire alla mano sinistra: “Il cane si è scagliato contro di me mentre stavo passeggiando col mio pitbull, ha cercato di mordermi pure in faccia. In paese ci sono troppi animali senza controllo”. LEGGETE la STORIA CHOC

Stava portando a passeggio il suo pitbull di nove anni quando, all’improvviso, è stata aggredita da un pastore tedesco “che pesa almeno cinquanta chili. Sono stati momenti terribili”. A raccontare la vicenda è B.P., 38enne residente a Decimoputzu. L’episodio è avvenuto due giorni fa: “Il cane che mi ha aggredita verso le diciannove, dopo essere uscito dal giardino di una casa. Il cancello era aperto, tutto è avvenuto nel giro di pochi minuti”. Tutto cosa? “Prima ha preso di mira il mio cane, poi si è scagliato contro di me, mirando subito al volto. Mi sono coperta con un braccio e me l’ha morsicato, lasciandomi quattro grossi buchi. Poi, mentre cercavo di scappare tirando il mio pitbull col guinzaglio ha azzannato le mie mani, riuscendo a fracassare l’osso interno del mignolo di quella destra. Ho iniziato subito a sanguinare copiosamente”, racconta la donna, “e le mie urla hanno attirato i vicini, tra loro anche i proprietari del pastore tedesco. Mi hanno chiesto scusa e mi hanno fornito tutti gli aiuti del caso”.

Dopo pochi minuti è arrivata sul posto un’ambulanza del 118: “Sono stata trasportata all’ospedale Marino, al pronto soccorso mi hanno disinfettato mani e braccia e poi mi hanno subito ricoverata al terzo piano, nel reparto di Chirurgia della mano. Mi hanno dato un mese di cure, i medici hanno provato a rimettere in asse l’osso del dito della mano destra ma molto probabilmente dovrò essere operata”. Non sa se denuncerà i padroni del pastore tedesco, “sto ancora valutando con il mio avvocato”, ma la donna lancia comunque un appello al sindaco di Decimoputzu: “Ho avuto notizia che anche ieri sera un altro cane, lasciato libero, e che ha già ucciso un cane e ne ha ferito quasi mortalmente un altro, ne ha aggredito due. Vorrei sensibilizzare il sindaco di Decimoputzu, i servizi preposti e la cittadinanza a capire che cosa gli animali possono causare se vengono lasciati incustoditi. Io ho un animale e lo amo, ma cerco di adottare tutte le precauzioni necessarie. Questa usanza di lasciare liberi cani anche di grossa taglia deve finire”.


In questo articolo: