Chili di droga a Cagliari e una “serra artigianale” a Quartu: tre persone in arresto

Nuova operazione antidroga del Nucleo investigativo dei carabinieri di Cagliari. L’attento e costante monitoraggio delle vie centrali e periferiche cittadine e di alcuni locali pubblici, ha permesso di individuare due tra i principali spacciatori sulla piazza cagliaritana e un produttore/coltivatore di marijuana

Nuova operazione antidroga del Nucleo investigativo dei carabinieri di Cagliari. L’attento e costante monitoraggio delle vie centrali e periferiche cittadine e di alcuni locali pubblici, ha permesso di individuare due tra i principali spacciatori sulla piazza cagliaritana e un produttore/coltivatore di marijuana.

Quest’ultimo, in una zona di campagna di Quartu, aveva creato, all’interno della propria abitazione, una vera e propria serra per il cui allestimento aveva speso circa 2000 euro. Sono state trovate 41 piantine e 500 grammi di marijuana già essiccata pronta per essere venduta a Cagliari. L’arrestato, un 59enne italiano senza precedenti, è stato trasferito a Uta.


Contestualmente è stato fermato nel centro di Cagliari un 32enne italiano, con precedenti penali, che presumibilmente era uno dei principali fornitori sia per altri spacciatori che per assuntori. Nel corso della perquisizione domiciliare, l’uomo è stato trovato in possesso di oltre mezzo kilo di cocaina, 800 grammi di hashish e circa 1,2 Kg di marijuana. Ma ancora più importante è il  ritrovamento di quasi 40.000 euro in contanti di varie taglie, che conferma la pericolosità sociale dell’arrestato. 
Inoltre, a seguito di ulteriore perquisizione personale e domiciliare, i militari hanno tratto in arresto un 50enne italiano con precedenti, anche lui notato in atteggiamenti sospetti nei pressi di locali pubblici, che a seguito di perquisizione è stato trovato in possesso di circa 250 grammi di marijuana, 25 di cocaina, e 40 di hashish nonché di circa 1500 euro.

L’uomo è ora sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.


In questo articolo: