Chia Villasimius e Is Arutas, spiagge sarde subito depredate dai turisti di sabbia e conchiglie

Spiagge sarde subito “depredate” di sabbia e conchiglie, i primi ricordini proibiti dei turisti a Chia e Is Arutas. La denuncia arriva dalla puntualissima pagina Fb “Sardegna rubata e depredata”: ecco cosa è stato “rubato”

Spiagge sarde subito “depredate” di sabbia e conchiglie, i primi ricordini proibiti dei turisti a Chia, Villasimius e Is Arutas. La denuncia arriva dalla puntualissima pagina Fb “Sardegna rubata e depredata”, che da anni si occupa di denunciare questi casi: “Pronti, partenza, viaaaa….
Inaugurazione di fuoco per la stagione predatoria 2018…..
In questo fine settimana quasi estivo in tanti non hanno potuto resistere alla tentazione di rubare un piccolo pezzo di Sardegna.
Stagione estiva che si preannuncia da record per presenze ecertamente per furti di sabbia sassi e conchiglie!
State certi che ne vedremo delle belle…”, si legge nel post.


In questo articolo: