Cenone clandestino al Bastione, ridotto a immondezzaio: è polemica

Ecco lo spettacolo che si è presentato stamattina davanti agli occhi di cagliaritani e (pochi) turisti, per colpa dei supercafoni della notte di Capodanno

Cagliari. Il bastione trasformato in un immondezzaio la notte di Capodanno, da un cenone clandestino. Il candidato sindaco Pierpaolo Vargiu attacca: “Se non pensiamo tutti che Cagliari è casa nostra e se non ci rimbocchiamo le maniche tutti assieme non si va da nessuna parte”. Lo spettacolo che si è presentato agli occhi dei cittadini e soprattutto dei turisti, alle prime luci del primo dell’anno non è stato degno di una Cagliari candidata a capitale del turismo. Sicuramente, i visitatori non si aspettavano un vero e proprio letamaio a cielo aperto. Si possono distinguere bottiglie abbandonate, cartacce, bicchieri di plastica e mozziconi. Per alcuni la responsabilità dell’area è del locale vicino, mentre per altri il comune avrebbe potuto vigilare sul simbolo della città in maniera più scrupolosa. Resta il fatto che anche quest’anno, purtroppo i maleducati hanno lasciato il segno.


In questo articolo: