Cavallini della Giara a rischio, Tocco (FI): “Un dramma”

Il consigliere sollecita un intervento immediato

Decine di cavallini selvatici a forte rischio sopravvivenza nel Parco della 
Giara. La denuncia è arrivata dal consigliere regionale Edoardo Tocco (FI) 
che sollecita la Regione ad un intervento immediato. <Si tratta di un 
dramma senza fine, perché gli animali stanno morendo di fame e sete – 
sottolinea l’esponente degli azzurri – Le condizioni di abbandono e degrado 
sono sotto gli occhi di tutti, con i cavalli che si trovano in situazioni 
disperate>. Tocco non indugia ad evidenziare la preoccupazione con un’interrogazione 
urgente: <Occorre salvaguardare un immenso patrimonio naturalistico nel 
cuore della Sardegna – aggiunge il consigliere regionale forzista – I 
cavallini costituiscono uno degli emblemi della nostra Isola. La giunta deve 
trovare delle risorse per promuovere uno dei pezzi più importanti del 
turismo sardo>. I pochi volontari cercano di salvare e tutelare l’immensa 
distesa. <Si tratta però di una missione quasi impossibile, senza il 
supporto della Regione che ha lasciato i Comuni da soli in questa missione – 
prosegue Tocco – Tantissimi allevatori del territorio si adoperano per 
fornire il foraggio e le risorse necessarie alla salvaguardia degli 
esemplari. Molti cavallini stentano però a oltrepassare la fase critica. E’ 
opportuno rimarcare che si tratta di una razza a rischio di estinzione. Nell’altopiano 
della Giara si sta consumando una strage, con i cavallini molto magri e 
ridotti dalla fame a dei veri scheletri. Solo un sostegno immediato 
consentirà di sottrarre alla morte un patrimonio costituito da oltre 600 
esemplari che sono a forte rischio>. Nel territorio incastonato tra 
Gesturi, Genoni, Tuili e Setzu c’è un sistema da valorizzare. Una cartolina 
per l’esercito di vacanzieri che approdano nell’Isola. <Perché – conclude 
Tocco – la Sardegna vanta un tesoro unico, con una specie di cavallo di 
incomparabile bellezza in tutto il mondo>. 


In questo articolo: