Castello di San Michele, via ai lavori di restyling

Resterà chiuso fino alla prossima primavera

Via ai lavori di manutenzione straordinaria del Castello di San Michele, a causa di infiltrazioni che hanno danneggiato la copertura della struttura storica. Il cantiere da  300 mila euro si concluderà nella prossima primavera, sono infatti180 i giorni previsti per i lavori.

Il monumento, edificato nel 1325 da Berengario Carroz, dopo il restauro condotto tra la fine degli anni ’80 e i primi anni ’90 fu adibito a sede museale. Recenti problemi di umidità hanno reso necessario l’intervento straordinario di manutenzione: per eliminare gli effetti negativi delle infiltrazioni, la copertura sarà smontata e sostituita, e verrà effettuata la pulizia e il trattamento anti ruggine della struttura metallica di sostegno; saranno inoltre sostituiti gronde, pluviali e scossaline. Nella copertura della torre sud est, sarà demolito il massetto e realizzata una protezione impermeabile in coccio pesto. Prospetti e creste saranno ripuliti dalla vegetazione infestante, e le creste saranno impermeabilizzate con coccio pesto. Il castello resterà chiuso alle visite per tutta la durata dei lavori.