Castello abbandonato e incerottato a Cagliari: “Tredici segnalazioni per un lampione pericolante, è precipitato in via Cammino Nuovo”

Il palo che sorreggeva tre lampade nella via Santa Croce fa un volo di decine di metri e, solo per miracolo, non colpisce nessuno. La beffa? Gli operai del Comune, dopo molti sos, erano appena intervenuti: “Appena l’hanno sfiorato si è piegato in due”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Segnalazioni fatte a vuoto, settimane e mesi che passano senza nessun intervento e, poi, quando finalmente arrivano gli operai, è troppo tardi. Succede a Cagliari, in un rione di Castello sempre più abbandonato e incerottato: “Dopo 13 segnalazioni, questa mattina gli operai inviati dal Comune si stavano apprestando a mettere in sicurezza il palo dell’illuminazione in via Santa Croce, a ridosso della pizzeria. Ma, appena sfiorato, il palo si è piegato in due e la parte superiore è precipitata giù dalle mura di via Cammino Nuovo. Le foto illustrano lo stato in cui versano le basi su cui poggiano i lampioni: completamente arrugginite e senza punti di ancoraggio. Da precisare che il punto in cui si trovava il lampione è uno dei pochi spazi rimasti liberi in cui noi residenti ci incontriamo tutti i giorni”, denuncia la presidente del comitato dei residenti di Castello, Maria Carmen Sulis.
“Non solo,  il punto in cui è precipitata la parte superiore del lampione, in via Cammino Nuovo, è frequentato giornalmente da tutte le persone che portano all’aperto i propri cani. La nuova illuminazione risale a circa 10/12 anni fa. Quale manutenzione è stata fatta? Quale controllo è stato effettuato? Perchè si è intervenuti solo dopo numerose segnalazioni?”.


In questo articolo: