Cartucce nascoste vicino all’ovile, cuoco denunciato a Siurgus Donigala

Fondamentale l’intervento delle unità cinofile dei carabinieri

Ieri a Siurgus Donigala, al termine di un servizio coordinato ad ampio raggio che ha visto l’impiego di diverse componenti dell’Arma, i carabinieri della Compagnia di Dolianova, in particolare quelli della locale Stazione e di quelle di Senorbì, Mandas, Gesico e Suelli, coadiuvati dagli artificieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Cagliari, oltre che dai militari dello Squadrone Eliportato “Cacciatori di Sardegna” e da due unità cinofile per la ricerca di armi ed esplosivi, inquadrate nel medesimo reparto, hanno denunciato per detenzione abusiva di munizionamento un 57 di Siurgus Donigala, cuoco, già gravato da precedenti denunce.

A seguito di una perquisizione domiciliare presso l’abitazione dell’uomo, poi estesa a un ovile sito in località “Tanu Mulliri”, è stato contestato il rinvenimento all’interno del terreno di pertinenza dell’ovile, occultate nella fitta vegetazione e custodite in apposita busta di plastica di 5 cartucce uso caccia, calibro 16 caricate a “palla” e 20 cartucce uso caccia calibro 16, caricate a “pallettoni”. Si sono rivelate fondamentali ai fini del rinvenimento le unità cinofile impiegate. Ulteriori perquisizioni mirate ad altri obiettivi non hanno prodotto risultati.


In questo articolo: