“Carcere per chi mangia cani e gatti”, pugno duro in arrivo anche a Cagliari e Sardegna

In America l’ha già fatto Trump, adesso arriva il disegno di legge proposto da Michela Vittoria Brambilla: non solo galera, previste anche multe da capogiro. Siete d’accordo?

Macellare e poi vendere, o anche solo mangiare carne di cane e gatto? Presto, il rischio, è quello di finire dritti dritti in carcere. La proposta, contenuta in un disegno di legge, arriva dall’onorevole Michela Vittoria Brambilla, deputata di Forza Italia e a capo dell’intergruppo per i diritti degli animali. La sua priorità prevede di introdurre nel codice penale un nuovo articolo che punisce con la reclusione sino a un anno chi uccide “per crudeltà o senza necessità” cani e gatti. Non solo, c’è in arrivo anche una maxi multa da duemila a cinquantamila euro tondi tondi.

In Italia, proprio ieri, la Lav ha diffuso un video di un senzatetto che ha scuoiato un gatto e poi, dopo averlo arrostito, lo ha mangiato. I casi nazionali di chi viene beccato a mangiare cani e gatti sono pochissimi, per fortuna, ma la Brambilla intende dare prima di tutto un segnale a tutta l’Italia e anche alla Sardegna. Altri stati lo hanno già fatto, partendo dall’Austria sino ad arrivare a Germania e America.


In questo articolo: