Carbonia, nel discopub lavorano 17 persone in nero: maxi multa e chiusura per il “Sottosuono”

Blitz dei carabinieri nel discopub durante la festa per Halloween, trovati decine di lavoratori senza lo straccio di un contratto e anche droga: sanzione da capogiro e locale sbarrato per due settimane

I lavoratori? Tanti – diciassette – e senza lo straccio di un contratto. È questa la scoperta fatta dai carabinieri della compagnia di Carbonia nel locale “Sottosuono”: i militari hanno fatto un’ispezione nel locale durante la festa organizzata per festeggiare Halloween. Non solo “nero”: i militari, supportati dalle unità cinofile della Guardia di Finanza di Cagliari e di Iglesias, e dagli ispettori del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Cagliari, hanno anche recuperato numerose dosi di marijuana e hascisc, ma anche cocaina. Tre minorenni sono stati trovati con degli “spinelli” e sono stati segnalati all’Autorità giudiziaria e poi sono stati riaffidati ai genitori. Al proprietario del locale è stata fatta una multa “salata” di 64mila euro. Fuori dal locale non c’era nemmeno l’apparecchio di rilevazione del tasso alcolico, e nemmeno la tabella informativa. Il locale è stato chiuso per due settimane.

 

Nei guai anche un pescatore di Carbonia, sorpreso a sfrecciare a bordo della sua auto alle 4 in piazza Ciusa. Dopo averlo fermato, la “sorpresa”: l’uomo era ubriaco ed è stato denunciato. Inoltre, i militari hanno scoperto che non aveva la patente e che la macchina non era assicurata.