“Cara vigilessa, la multa al T Hotel è giusta: ma ora non ho più i soldi per l’operazione di mio figlio”

Una mamma cagliaritana nell’Angolo dei Lettori: “Sì, è vero, ero in doppia fila: ma ora per pagare quei 250 euro di multa non ho più i soldi per un delicato intervento chirurgico del mio bambino…”

Cara vigilessa che ieri mattina in zona del T hotel mi hai multato perché avevo l’auto momentaneamente in doppia fila, capisco e accetto il fatto che sia il tuo lavoro e capisco benissimo che la macchina seppur per poco non doveva sostare lì, ma  ho chiesto la cortesia di lasciar stare perché non potevo permettermi di pagare il verbale (250 euro) in quanto avrei dovuto togliere la cifra da un conto destinato a un intervento chirurgico del mio bambino che dovrà a breve subire.

Non hai purtroppo sentito ragioni, d’altronde sono io in colpa e la multa è giusta. Mio figlio però non potrà capirlo, perchè l’intervento sarà rinviato in quanto adesso mancano”quei soldi”.  Spero che non sia madre perché io le ho parlato con un cuore di mamma. Le auguro di dormire sonni sereni, qui c’è un bambino che ora dovrà aspettare di essere curato. Io la prossima volta me ne guarderò meglio dove parcheggiare l’automobile.

E.P:, lettera firmata da una mamma cagliaritana per l’Angolo dei Lettori


In questo articolo: