Cappellacci: “Per colpa del Pd solo stadio provvisorio”

“In questi anni il Comune prima ha fatto scappare Cellino, poi si è seduto al tavolo con Silvestrone e al momento non ha fatto altro che trasferire i tubi innocenti da Quartu a Cagliari”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

“Per colpa del Partito Democratico lo stadio nuovo non c’è ancora ed esistono solo le tribune provvisorie come a Is Arenas”. Così Ugo Cappellacci, candidato alla Camera dei Deputati, commenta le affermazioni del partito democratico che rivendica i meriti per l’avvio dell’iter che porterà alla realizzazione del nuovo stadio Sant’Elia. “La prima delibera che dava il via libera al nuovo impianto – prosegue l’esponente azzurro- risale alla mia Giunta regionale, ma in questi anni il Comune prima ha fatto scappare Cellino, poi si è seduto al tavolo  con Silvestrone e al momento non ha fatto altro che trasferire i tubi innocenti da Quartu a Cagliari. Del nuovo stadio c’è un nuovo progetto. Dopo anni in cui si sono opposti alla realizzazione del nuovo impianto, prendiamo atto che finalmente si sono convertiti. Noi siamo sempre stati per la realizzazione del nuovo stadio e continueremo ad esserlo, ma il tentativo di usare lo sport a fini elettorali è una porcheria. Prima i cinque-stelle hanno candidato un velista per coprire con la sua immagine il vuoto di proposte, ora il PD tenta di usare il Cagliari Calcio. Evidentemente – ha concluso Cappellacci- non hanno nulla da dire su quello che vorrebbero fare una volta eletti a Roma”.


In questo articolo: