Cappellacci è stato il primo positivo al Covid a votare per il capo dello Stato: in ambulanza al drive in della Camera

Il deputato cagliaritano, ex presidente della Regione, è arrivato un po’ in anticipo rispetto all’orario fissato per lui, poi è sceso, ha votato con guanti e mascherina ed è poi risalito in ambulanza per rientrare. E’ la seconda volta che l’esponente di Forza Italia si ammala di Covid, questa volta però protetto da tre dosi di vaccino

E’ arrivato in ambulanza alle 15.15 nello spazio drive in riservato ai grandi elettori positivi al Covid, è sceso e ha votato con guanti e mascherina. Poi è risalito in ambulanza per rientrare. E’ stato il cagliaritano Ugo Cappellacci, ex presidente della Regione, il primo dei grandi elettori a sperimentare il voto per il presidente della Repubblica nel parcheggio di Montecitorio, dove è stato allestito il seggio per consentire di esprimere il proprio voto anche ai positivi al Covid. E’ la seconda volta, come da lui stesso comunicato sui social, che Cappellacci si ammala di Covid. La prima circa un anno fa, quando era finito anche in ospedale. La seconda qualche giorno fa, protetto però da tre dosi di vaccino, tanto da raccontare di avere qualche lieve sintomo e invitando tutti a prestare la massima attenzione.