Cappellacci attacca Di Maio: “Nessuno ha fatto meglio di noi sui tagli alla politica”

“Nessuno ha fatto meglio di noi sul taglio dei costi della politica”. Così Ugo Cappellacci, candidato alla Camera dei Deputati, replica alle dichiarazioni dell’esponente del Movimento Cinquestelle

“Nessuno ha fatto meglio di noi sul taglio dei costi della politica”. Così Ugo Cappellacci, candidato alla Camera dei Deputati, replica alle dichiarazioni dell’esponente del Movimento Cinquestelle. “Personalmente – prosegue l’esponente azzurro- ho rinunciato all’indennità di presidente e all’auto blu e durante il mio mandato abbiamo tagliato gli stipendi e il numero dei consiglieri regionali,  abbiamo cancellato i fondi di gruppi e i vitalizi e tante altre voci, con risparmi molto superiori a quelli millantati da Di Maio e soci. Tagli veri, per tutti. Come l’unico vero micro-credito è quello realizzato da noi, con 65 milioni di euro, 3000 imprese e 5000 posti di lavoro. Per colpa dei Cinquestelle invece Cagliari e la Sardegna, dopo il “no” di Virginia Raggi, hanno perso la grande opportunità di ospitare le regate delle Olimpiadi. Su questo e su altri temi non sono capaci né credibili: basta guardare su Youtube i filmati in cui lo stesso Di Maio prima dichiara che lotterà per avere le olimpiadi e poi poco tempo dopo dice che sono una porcheria e che faranno di tutto, come hanno fatto, per cancellarle. Ci vuole solo la loro faccia tosta per candidare un velista.  Abbiamo visto le stesse giravolte su altre questioni importanti, come l’immigrazione. Per non parlare dei trasporti: quando noi combattevamo il caro-traghetti che strozzava la Sardegna, sul blog di Grillo veniva pubblicata la difesa dell’armatore Vinvenzo Onorato, che oggi guida Tirrenia e Moby. E’ vero che la sfida è tra noi è loro – ha concluso Cappellacci: noi proponiamo una squadra di persone competenti, che hanno dimostrato nella vita pubblica e in quella professionale di poter dare un contributo di idee, di passione e di concretezza, loro invece schierano improvvisati, ex esponenti di Rifondazione comunista e improvvisati disposti a cambiare idea ogni giorno in maniera opportunistica”