Capoterra, truffatori in azione dopo l’arrivo di Abbanoa: “Attenti ai finti sportelli e falsi operatori”

Varie segnalazioni di tentate truffe ricevute nelle ultime settimane, il passaggio della città al gestore idrico regionale ha portato qualche furbetto a cercare di spillare soldi, soprattutto agli anziani: “Grande attenzione se vi viene chiesto del denaro o per eventuali reclami”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

“Attenti ai finti sportelli Abbanoa e ai falsi operatori”. Con queste parole Abbanoa ha messo in guardia i propri utenti di Capoterra. In città, da poche settimane, c’è stato lo storico passaggio al gestore idrico regionale e i furbetti, stando a varie segnalazioni ricevute, sono già entrati in azione. Non solo richieste di denaro, soprattutto agli anziani, ma anche un modo più lento per spillare dei soldi, ovvero imbastire dei reclami legati proprio al cambio di gestore. Una truffa bella e buona che ha fatto drizzare le antenne anche all’Andiconsum: “Condividiamo questo allarme e invitiamo tutti a prestare grande attenzione ai canali di contatto con qualsiasi azienda, soprattutto quando ci sono utenze di mezzo e, soprattutto, viene richiesto del denaro a domicilio”, spiega Simone Girau presidente della sezione di Cagliari della principale associazione di tutela italiana dei consumatori. I metodi utilizzati dai truffatori sono vari, l’obbiettivo finale è quello di intascare del denaro.
“Suggerisco di fare riferimento dunque ai canali ufficiali di Abbanoa per una comunicazione diretta con l’ente o fare riferimento ad associazioni di consumatori ufficialmente riconosciute, come Adiconsum Cagliari o altre realtà operanti nel territorio, per un supporto sulla regolarità delle richieste e assistenza su eventuali reclami”.


In questo articolo: