Capoterra, rubato il salvadanaio coi fondi per i randagi dalla clinica per animali: scatta la raccolta per il risarcimento

Durante le festività natalizie ignoti si sono introdotti nella clinica “Animal House” e hanno portato via la damigiana con le offerte. Dopo aver scardinato la porta d’ingresso hanno portato via tutto il denaro


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Capoterra – Svaligiato il salvadanaio che conteneva le donazioni per curare gli animali randagi, avviata una raccolta fondi che, in pochi giorni, aveva già raccolto oltre mille euro. Il gran cuore dei capoterresi anche nei confronti degli animali: durante le festività natalizie alcuni ignoti si sono introdotti nella clinica “Animal House” guidata dal veterinario Fabrizio Ibba, specialista ben noto per curare gattini o cagnolini non di proprietà, portati in clinica anche in condizioni disperate. Una damigiana contenente le offerte per supportare il dottore degli animali era presente in clinica sino a quando i malviventi non hanno deciso di rubarla. Dopo aver scardinato la porta d’ingresso, tutto il denaro raccolto è stato portato via: sdegno e rabbia per il vile gesto e da qui la decisione, partita da Luca Salvetti, amministratore di un gruppo social dedicato alla città, di aprire la raccolta “Le cure in sospeso per gli amici meno fortunati” su una piattaforma: “Questo atto ignobile ha stimolato gli Amministratori di INFO CAPUTERRA  a creare una raccolta fondi stabile e costante, utilizzando, a totale garanzia dei donatori, la piattaforma GoFundMe.

Tale iniziativa è stata condivisa dal dott. Ibba e, in qualità di titolare della Clinica Veterinaria Animal House, è l’unico che può accedere ai fondi e quindi a poterli prelevare dalla piattaforma

E’ stato impostato un obiettivo realistico che, però, non è un limite ma semplicemente uno sprone affinché si comprenda quali sono le reali necessità di una struttura che mette a disposizione le attrezzature, le maestranze, ma soprattutto la competenza e lo studio, per gli animali meno fortunati, quelli che si imbattono in incidenti causati dal loro abbandono e dalla sfortunata vita all’addiaccio.

L’utilizzo della piattaforma che ha un minimo costo, si è rivelato il mezzo ideale affinché tutti i donatori conoscano chiaramente l’esito della raccolta e la beneficiaria, la Clinica Veterinaria Animal House , possa esplicitare l’utilizzo che viene fatto dei fondi raccolti” ha spiegato Salvetti. Una lodevole iniziativa a favore dei quattro zampe più fragili che dimostra, ancora una volta, la grande sensibilità e attenzione nei confronti del benessere animale.


In questo articolo: