Capoterra, flop grillini: chiedono la diretta streaming già approvata

Il Movimento 5 Stelle deposita un documento per chiedere la diretta streaming delle sedute consiliari. Ma è stata già approvata il 27 agosto

Grillini smemorati a Capoterra. Chiedono ufficialmente la diretta streaming dei consigli comunali, ma non si leggono evidentemente neppure le delibere del consiglio stesso. Un passo indietro per capire: ieri a Capoterra il Movimento 5 Stelle ha protocollato una richiesta ufficiale, per ottenere la diretta dei dibattiti. Una richiesta trionfante, quella prodotta anche sui gruppi Fb locali dall’attivista Marina Pomodoro. 

“Il consiglio comunale di Capoterra crede nella partecipazione dei cittadini- spiega Efisio Demuru del Pd, in qualità di presidente del consiglio comunale- entro qualche settimana  potranno assistere alle sedute dal proprio pc o cellulare. La necessità era stata avanzata già da me e dai consiglieri Silvano Corda, Lucia Baire e Gianfranco Littarru. Addirittura nella scorsa consiliatura era stato Franco Bayre a richiedere le dirette. Dopo l’approvazione del nuovo bilancio la conferenza dei capigruppo del 27 agosto ha deciso all’unanimità di fare predisporre lo streaming, abbiamo già ricevuto le offerte di diverse società ed entro qualche settimana partirà il servizio”.

Per una volta insomma la “vecchia” politica ha battuto l’antipolitica. Il primo passo capoterrese del Movimento 5 Stelle, in vista delle elezioni del 2016, è un autogol. 


In questo articolo: