Capoterra, contro la criminalità ecco le guardie private armate: “Cittadini più sicuri e sereni”

Il Comune paga 6mila euro alla Mondialpol per avere due guardie armate che faranno ronde, dall’imbrunire sino all’alba, in tutto il paese. Il sindaco Garau: “I capoterresi vogliono poter vivere in completa serenità”

A Capoterra arrivano le guardie private armate. Il Comune guidato dal sindaco Beniamino Garau ha firmato una convenzione con la Mondialpol: seimila euro per garantire, sino al prossimo trents settembre, ronde notturne in paese. Come spiegano dalla Mondialpol, sono già entrato in azione da ieri due guardie con altrettante pattuglie: il loro compito è quello di tutelare i beni pubblici, in caso di situazioni di emergenza come risse o tentati furti hanno il compito di avvisare subito le forze dell’ordine.
Il sindaco Beniamino Garau spiega che “la sicurezza significa passeggiare in qualsiasi orario della notte senza preoccupazioni, lasciare la macchina di notte parcheggiata fuori casa senza temere nulla, vivere con serenità la propria città, senza paura. Eppure, in questi ultimi tempi,.atti incendiari e atti delinquenziali a danno di cittadini onesti sono diventati quasi quotidiani e come Sindaco ho il dovere di garantire ai miei concittadini serenità e sicurezza”. Per questo Frau ha deciso di siglare il protocollo con la società di vigilanza privata. “Una scelta ponderata e necessaria dopo diversi confronti avuti con la prefettura, polizia, guardia di finanza e carabinieri. In quei tavoli come sindaco mi sono fatto portavoce di tutte le preoccupazioni dei cittadini, della paura e della voglia di poter vivere in completa serenità la propria vita nella propria città”.