Capoterra, 3 gattini appena nati abbandonati in una scatola sul marciapiede

Abbandonati dentro a una scatola sul marciapiede in via Cavour: “Non ci sono parole” per l’ennesimo caso di abbandono e maltrattamenti nei confronti degli animali.


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Sono stati notati da chi non si è voltato e ha affidato le piccole creature a quattro zampe all’associazione “La Casa di Bingo”: erano “surgelati”, strappati alle leccate di mamma gatta che sarà disperata nel non trovare più i suoi gattini. Starà miagolando disperatamente, con il cuore spezzato dal dolore per quell’istinto materno che lega indissolubilmente ogni specie animale. E miagolano disperati anche loro, alla ricerca del calore protettivo, del latte da succhiare e delle coccole che solo la mamma può dare alle sue creature. “Ovviamente adesso sono con noi, speriamo bene. La verità?

Non ce la facciamo più” esprimono i volontari. Sono tanti i cuccioli che vengono ancora abbandonati a un destino crudele, quello che li sottrae alla vita dopo ore di agonia: una crudeltà inferta dall’uomo che, anziché sterilizzare gli animali domestici, adotta questa pratica nonostante sia vietata anche dalle norme in vigore. Per fortuna esistono persone che, quando possono, intervengono e tentano di salvare i piccoli animali abbandonati, come i volontari di “La Casa di Bingo Odv” che nasce “nel ricordo struggente di un giovane cane, Bingo, un cane che ha sperato tanto in un’adozione, un cane che avrebbe reso felice qualsiasi famiglia, un cane

affettuoso ed intelligente, un cane a cui il destino non ha dato un’opportunità.

Per questo, nel suo dolce ricordo nasce una piccola Associazione di Volontari,  pochi volontari che accudiscono sul territorio tantissimi randagi e che offrono stalli temporanei nelle loro case ed in luoghi di fortuna in attesa di un’adozione”. Figure che vanno avanti grazie alle risorse personali e ai contributi di privati che, tramite raccolte o donazioni, aiutano gli angeli degli animali meno fortunati.


In questo articolo: