Capodanno, Zedda vieta i botti e la vendita di bottiglie

Firmata l’ordinanza che regola la vendita e la detenzione di bevande di qualunque genere in contenitori di vetro durante i festeggiamenti. L’invito è quello di festeggiare nel rispetto delle persone che si hanno accanto, degli animali, della città

Firmata l’ordinanza che regola la vendita e la detenzione di bevande di qualunque genere in contenitori di vetro durante i festeggiamenti per il Capodanno 2018. Il documento, condiviso al tavolo per l’ordine pubblico e la sicurezza e firmato dal sindaco Massimo Zedda, prevede alcune restrizioni soprattutto nelle zone dei concerti per garantire a tutti la possibilità di festeggiare in sicurezza e tranquillità. In particolare, tra le 20.30 del 31 dicembre e le 06.00 del 1 gennaio è vietata la vendita di qualunque tipo di bevanda in contenitori di vetro o metallo e, nelle aree di maggior assembramento per la musica, anche la detenzione. Nelle stesse aree è vietato l’utilizzo di botti o materiale pirotecnico di qualunque genere, che potrebbe generare situazioni di panico in mezzo a migliaia di persone. L’invito, come ogni anno, è quello di festeggiare e divertirsi nel rispetto delle persone che si hanno accanto, degli animali che hanno paura dei botti, della città.

 


In questo articolo: