Capodanno a Cagliari, la stretta del Comune: vietati botti, bottiglie in vetro e l’abbandono dei rifiuti

Ecco tutte le disposizioni del sindaco Truzzu per la notte di Capodanno, occhio alle regole sui rifiuti

Capodanno a Cagliari, la stretta del Comune: vietati botti, bottiglie in vetro e l’abbandono dei rifiuti. Il sindaco Paolo Truzzu ha disposto che dalle ore 20.30 di martedì 31 dicembre 2019 alle ore 6 di mercoledì 1 gennaio 2020, nella piazza Yenne, lungo il Largo Carlo Felice e nel raggio di 50 metri da dette aree, nonché nella via Santa Croce, nella Piazza San Giacomo e nel raggio di 50 metri da dette aree, è fatto divieto di introdurre, detenere, depositare al suolo contenitori di vetro o metallo.

E’ vietata la vendita per asporto o cessione a qualsiasi titolo di bevande in contenitori di vetro o metallo, da parte di esercizi pubblici, degli esercizi in sede fissa, dei titolari di autorizzazione per il commercio su area pubblica, anche erogate da distributori automatici

E’ vietato detenere, cedere a qualsiasi titolo petardi, botti, razzi e in genere artifici contenenti miscele detonanti ed esplodenti e di bombolette contenenti sostanze urticanti. È fatto obbligo agli esercenti di custodire i contenitori di vetro e metallo vuoti, evitandone l’esibizione e la facilità di asporto. Dispone inoltre che, a partire dalle ore 19, tutti gli assegnatari dovranno ritirare dal suolo pubblico i contenitori per la raccolta dei rifiuti dalle strade interessate dalle manifestazioni ed interdette alla circolazione veicolare. L’esposizione dei contenitori per la raccolta delle frazioni di rifiuto in programma il giorno 1 gennaio 2020 dovrà essere effettuata secondo le seguenti modalità.

Le utenze non domestiche che usufruiscono del ritiro del rifiuto organico nelle ore notturne, dovranno esporre i contenitori a partire dalle ore 2.30.

Le utenze domestiche del Centro Storico dovranno esporre i sacchi contenenti la plastica a partire dalle ore 5.00 e fino alle ore 8.30, così come indicato nei calendari di raccolta.

E’ altresì vietato l’abbandono dei rifiuti.


In questo articolo: