Caos traffico, Farris: “La Giunta Zedda dà le colpe ai cagliaritani”

Il capogruppo di Forza Italia: “Assurdo che le modifiche al traffico non siano state concertate con i cittadini e con le attività produttive”

Polemica durissima sul caos traffico anche sul fronte politico. Giuseppe Farris, capogruppo di Forza Italia,  contesta duramemnte l’oiperato dell’assessore Mauro Coni: “Colpisce la supponenza con cui l’Assessore Coni affronta il problema della costruzione della rampa dell’ Asse Mediano in Via Dei Valenzani, la relativa chiusura della rotonda e la dichiarazione “Finalmente una Città vivissima”Già ci era parso e non solo a noi ma a tutti i cagliaritani, con in prima linea i commercianti, assurdo che la Giunta avesse dato contestualmente il via ai lavori nel Largo Carlo Felice, in Via Sassari e nella corsia degli autobus in Via Roma, paralizzando il centro città. In particolare, contestiamo che non ci sia stato studio preliminare alcuno delle difficoltà nelle zone interessate dai lavori di Via Cadello; che non siano state elaborate soluzioni alternative; che non sia stato tenuto conto delle attività commerciali e che non ci sia stata una preventiva e adeguata campagna informativa. Non concertare con i cagliaritani e, in particolare, con le categorie produttive lo sviluppo della città e le conseguenze pratiche giornaliere è di una arroganza istituzionale indecente che cumula disagi a disagi”.

Farris contesta insomma le dichiarazioni dell’assessore: “Nonostante quanto è evidente agli occhi di tutti, oggi l’ Assessore Coni, rispondendo in aula alla nostra interrogazione urgente, ha ribaltato la frittata: “È difficile incidere sulle abitudini consolidate degli automobilisti. Comunque il traffico troverà un nuovo equilibrio tra poche settimane!”. In breve: la colpa è dei cittadini che quindi non possono lamentare alcunché e, in ogni caso, c’è la granitica certezza che tutto si risolverà. Comunque, in conformità alla migliore postideologia che questa Giunta può offrire, l’Assessore Coni ha concluso: “Non contano i disagi di pochi rispetto ai vantaggi di molti.”. Il comunicato è firmato anche dagli altri consiglieri di Forza Italia. 


In questo articolo: