Caos contagi a Senorbì: “13 positivi per l’Ats, ma potrebbero essere anche trenta”

Il videomessaggio del sindaco Pireddu: “Basta fare due calcoli,di sicuro non abbiamo più di trenta positivi. In un paese di 5mila abitanti il dato rientra nelle statistiche”

Utilizza la sua pagina ufficiale di Facebook, Alessandro Pireddu, sindaco di Senorbì, per diffondere gli ultimi dati legati ai contagi Covid. E per tirare le orecchie a quell’Ats che “ci dà le comunicazioni in maniera non abbastanza precisa”. Quanti sono i positivi? “Tredici, uno in ospedale e tutti gli altri a domicilio. Ma, già facendo due calcoli e contando i positivi di nostra conoscenza, che sento quasi quotidiananamente, di sicuro non siamo oltre i trenta. In una città di cinquemila abitanti rientra nelle statistiche, non servono lockdown o chiusure”, afferma Pireddu. “I nostri concittadini rispettano in maniera severa le regole, lavoriamo giorno e notte e seguiamo tutte le situazioni. No ad allarmismi ingiustificati”.

 

“Bisogna rispettare chi sta affrontando questa situazione del contagio da Covid-19, e augurare la guarigione. Invito ad attivare la tessera sanitaria, per conoscere l’esito del tampone attraverso il fascicolo sanitario. Sono capitati casi in cui l’esito, spedito dall’Ats via email, è arrivato anche dopo una settimana di attesa”. Ecco il video: https://www.facebook.com/alessandro.pireddu1/videos/10220954994857785/


In questo articolo: