Cani fuori dai recinti in tutte le spiagge anche a Cagliari, animalisti felici: “Sono più puliti delle persone”

La Regione conferma l’ok alla possibilità, per i migliori amici dell’uomo, di zampettare anche fuori dalle aree riservate in determinati orari. E gli animalisti esultano. Anna Rita Salaris: “Ottimo, gli animali non fumano sigarette e non sporcano la sabbia, i veri sporcaccioni sono gli uomini”

La Regione conferma l’ok ai cani “liberi” in tutta la spiaggia, non solo dentro le aree dedicate. Ovviamente, è compito dei padroni tenere sotto controllo i quattrozampe. “Durante la stagione balneare estiva prima delle 8:00 del mattino e dopo le 20:00 della sera, sarà permesso il transito e la possibilità di trattenersi con il proprio cane, in tutte le spiagge del territorio regionale, dovranno essere comunque assicurate il rispetto delle norme igienico-sanitarie e garantita attraverso l’utilizzo delle apposite attrezzature la pulizia dell’area occupata o attraversata con l’asporto delle eventuali deiezioni dell’animale”. Questo il passaggio-chiave dell’ordinanza balneare 2019 diramata dall’assessorato regionale degli Enti Locali. E gli animalisti, ovviamente, sono felici di questa “conferma” che consente ai cani di poter utilizzare tutta la spiaggia.

Anna Rita Salaris, coordinatrice del Movimento animalista della Sardegna, è netta: “La conferma della possibilità per i cani, durante determinate ore, di poter fruire di tutta la porzione delle spiagge, è una vittoria. Da sempre, ed è risaputo, gli animali sono molto più puliti degli uomini e dei loro padroni”, afferma, “di sicuro non è stato mai visto un cane fumare una sigaretta e poi nascondere la cicca sotto la sabbia. Spero davvero che i proprietari dei cani stiano molto attenti a ripulire le spiagge dagli eventuali bisogni dei loro amici a quattro zampe”.


In questo articolo: