Campulongu, gli incivili devastano la storica pineta di Villasimius

Anche latrine a cielo aperto nel cuore della località turistica

Gli incivili non si arrendono. Una parte della storica pineta di Villasimius presa di mira da quelli che più che incivili potremmo chiamare vandali. Immondezza sparsa un po’ dappertutto e addirittura un angolo che sembra essere usato come latrina a cielo aperto a giudicare dagli innumerevoli fazzolettini di carta abbandonati lì.

La pineta fra Campulongu e Timi Ama è per Villasimius ormai storica. Fu opera di Fulvio Dequal, geometra milanese mandato da una società del nord con l’incarico di acquistare terreni nei primi anni ”60. Dequal però non tornò mai a vivere a Milano, si stabilì a Villasimius e fece parte con sua moglie Berta della comunità locale.

In varie zone del territorio molti hanno pensato bene di liberarsi dei loro rifiuti, in molti casi letteralmente gettandoli dall’auto in corsa. Ma vedere una buona porzione della pineta in queste condizioni colpisce ancora di più per il valore che ha per tutti i residenti, soprattutto per quelli che son nati e vissuti qui.  


In questo articolo: