Campo da baseball a Molentargius o Su Stangioni: la proposta in Comune

Mentre il Cagliari baseball club approda in serie A, in città non esiste ancora nessun impianto sportivo adeguato per questa disciplina. E tra le proposte della commissione comunale allo Sport spuntano le aree di Molentargius, Su Stangioni, la piana di San Lorenzo, l’Ippodromo o viale Marconi

Su Stangioni e il parco di Molentargius come possibili aree per realizzare un impianto sportivo per il baseball, una disciplina per cui non esiste ancora un campo adeguato, nonostante il Cagliari baseball club sia di recente approdato in serie A. La proposta arriva dalla commissione comunale allo Sport con una mozione rivolta al sindaco e agli assessori competenti. “Attualmente l’associazione sportiva, che opera in città da 43 anni – si legge nel documento a firma della presidente Francesca Ghirra – tiene gli allenamenti tra il Cep e il Quartiere europeo, in un’area privata che non ha le dimensioni idonee per la pratica del baseball e softball, e dove la mancanza di titolarità non consente di richiedere nessuna utenza o contributo pubblico”.

Da qui la richiesta di un impianto sportivo idoneo. Attualmente l’associazione Cagliari baseball club conta 50 tesserati agonisti e altrettanti non agonisti. “In passato il numero degli atleti era più consistente – spiega la consigliera Ghirra – ma a causa della mancanza di uno spazio dedicato alla disciplina sportiva, è drasticamente ridotto. La squadra, che partecipa ai campionati nazionali, è costretta a continui pellegrinaggi, tra allenamenti e partite, cosa che comporta delle difficoltà per gli atleti, ma anche per gli ospiti che vengono in Sardegna per giocare le partite di campionato”. Il campo potrebbe essere realizzato all’interno del parco di Molentargius, all’Ippodromo, a San Bartolomeo, nella piana di San Lorenzo, o, ancora, a Su Stangioni o lungo viale Marconi. “Tutte aree con caratteristiche utili – aggiunge la presidente della commissione Sport – Il campo non deve avere pavimentazioni specifiche, ma consiste in sostanza in un prato con corridoi in terra rossa da recintare su due lati con una rete”.


In questo articolo: